Elenco News

OBBLIGATORIO IL VERSAMENTO TELEMATICO DELL?F24 PER I TITOLARI DI PARTITA IVA - TERMINE DIFFERITO AL 1? GENNAIO 2007

Data: 16/10/2006

Il termine, inizialmente previsto del 1? Ottobre, a partire dal quale tutti i soggetti titolari di partita IVA sono obbligati ad effettuare con modalit? telematiche il versamento di imposte e contributi ? stato differito al 1? gennaio 2007:

Dal Comunicato Stampa del 6 ottobre dell?Agenzia delle entrate:
L?Agenzia delle Entrate comunica che, ai sensi del DPCM del 4 ottobre 2006 (GU n. 233 del 6-10-2006), il termine del 1? ottobre 2006 - inizialmente previsto dall?articolo 37 comma 49, del decreto legge 4 luglio 2006 - a partire dal quale i soggetti titolari di partita IVA sono obbligati ad effettuare con modalit? telematiche il versamento di imposte e contributi, ? stato differito al 1? gennaio 2007 per tutti i soggetti diversi da quelli definiti dal TUIR, all?articolo 73, comma 1, lettera a) ?societ? per azioni e in accomandita per azioni, societ? responsabilit? limitata, societ? cooperative e societ? di mutua assicurazione? e lettera b) ?enti pubblici e privati diversi dalle societ? che hanno per oggetto esclusivo o principale l?esercizio di attivit? commerciali?.

Per approfondimenti:

AGENZIA DELLE ENTRATE

Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 4 ottobre 2006




LAVORO NEI CANTIERI: OBBLIGATORI DAL 1? OTTOBRE 2006 TESSERA DI RICONOSCIMENTO O REGISTRO VIDIMATO

Data: 16/10/2006

Il Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale ? Direzione Generale per l?attivit? ispettiva ha emanato la Circolare n. 29 fornendo chiarimenti in merito all?articolo 36 bis del D.L. n. 223/2006 (conv. con L. n. 248/2006) che ai commi 3 e 4 introduce l?obbligo per i datori di lavoro di munire dal 1? ottobre 2006 il personale che opera nei cantieri edili di apposito tesserino di riconoscimento o (in via alternativa per I datori di lavoro con meno di dieci dipendenti) di annotarne i dati su apposito registro di cantiere vidimato:

TESSERA DI RICONOSCIMENTO (rif. DL 233/2006 art. 36 comma 3)

  • i lavoratori sono tenuti a portare indosso in chiara evidenza la tessera di riconoscimento; medesimo obbligo fa capo ai lavoratori autonomi che operano nel cantiere stesso, i quali sono tenuti a provvedervi per proprio conto (ad es. artigiani)
  • I dati contenuti nella tessera di riconoscimento devono consentire l'inequivoco ed immediato riconoscimento del lavoratore interessato e pertanto, oltre alla fotografia, deve essere riportato in modo leggibile almeno il nome, il cognome e la data di nascita. La tessera inoltre deve indicare il nome o la ragione sociale dell'impresa datrice di lavoro

Solo per datori con max. 9 dipendenti: in via ALTERNATIVA registro vidimato (DL 233/2006 art. 36 comma 4)
  • i soli datori di lavoro che occupano meno di dieci dipendenti (cio? massimo nove) possono assolvere all'obbligo di esporre la tessera "mediante annotazione, su apposito registro di cantiere vidimato dalla Direzione provinciale del lavoro territorialmente competente da tenersi sul luogo di lavoro, degli estremi del personale giornalmente impiegato nei lavori".
  • Il suddetto limite numerico va riferito al personale stabilmente in forza all'azienda, tenendo presente che per il computo dello stesso "si tiene conto di tutti i lavoratori impiegati a prescindere dalla tipologia dei rapporti di lavoro instaurati, ivi compresi quelli autonomi". Il riferimento ai lavoratori autonomi, evidentemente, ? da interpretarsi nel senso di comprendere nel calcolo i lavoratori non subordinati che intrattengono comunque un rapporto continuativo con l'impresa (ad es. collaboratori coordinati e continuativi a progetto e associati in partecipazione).
  • L'obbligo di tenere il registro in argomento ? riferito a ciascun cantiere, cosicch? l'impresa interessata ? tenuta ad istituire pi? registri qualora impegnata contemporaneamente in lavori da effettuare in luoghi diversi.
  • Per lavori da realizzarsi in tempi diversi, sar? possibile utilizzare il medesimo registro evidenziando tuttavia separatamente il giorno ed il luogo cui le annotazioni si riferiscono. .
  • Il registro non pu? mai essere rimosso dal luogo di lavoro.
  • Le annotazioni sul registro vanno effettuate necessariamente prima dell'inizio dell'attivit? lavorativa giornaliera in quanto trattasi di un registro "di presenza" in cantiere.
  • Il registro deve essere vidimato da parte delle Direzioni provinciali del lavoro ? possibile rinviare in via analogica a quanto previsto dal T.U. n. 1124/1965 con riferimento ai libri di paga e matricola.
SANZIONI : Le sanzioni previste dal comma 5 dell?articolo 36 del decreto legge per la mancata tenuta sul luogo di lavoro del registro ovvero l'irregolare tenuta dello stesso comporta in capo al datore di lavoro la medesima sanzione prevista con riferimento alle tessere di riconoscimento (da ?100 ad ? 500 per ciascun lavoratore), essendo il registro uno strumento alternativo ed equipollente alle stesse. Nei confronti di tali sanzioni non ? ammessa la procedura di diffida per espressa previsione normativa.

Articolo 36bis - Testo del decreto-legge coordinato con la legge di conversione

CIRCOLARE n. 29




8? MOSTRA GRAFICA: LE INSEGNE AL VISUAL COMMUNICATION

Data: 12/10/2006

Alla pagina "EVENTI" di questo sito, tutti i dettagli sulle insegne realizzate, i bozzetti che saranno esposti e sulla premiazione che si terr? Sabato 11 novembre alle 14:00 presso lo Stand AIFIL al Sign Visual Communication 2006 (padiglione 1 - stand E26).
Un particolare ringraziamento per aver contribuito, a titolo gratuito alla realizzazione e alla spedizione delle insegne a:

  • A.B.C. NEON GROUP S.n.c. di Roma
  • F.LLI BATTAGLINO S.n.c. di Puglianello (BN)
  • NEON EUROPA S.r.l. di Cagliari
  • PUBBLICOLOR di Roma
  • ROSA NEON di Villacidro (MD)


PAGINA EVENTI

AIFIL AL VISUAL COMMUNICATION SIGN 2006: 9-11 nov. Fiera Milano ? Rho/Pero PAD. 1 Stand E26

Data: 12/10/2006

Quest?anno AIFIL sar? presente al Visual Communication che si terr? presso il nuovo quartiere di Rho-Pero dal 9 all?11 novembre.
Il nostro stand sar? l?E26 nel padiglione 1. Qui di seguito le scadenze, gli appuntamenti per venirci a trovare:

INGRESSO IN FIERA (scadenza pre-registrazione per ingresso gratuito 20 ottobre p.v.)
Vi ricordiamo che quest'anno la Fiera del Sign - Visual Communication si terr? dal 9 all'11 novembre a Milano presso il nuovo quartiere di Rho-Pero e che il nostro stand sar? l'E26 nel padiglione 1 - per informazioni su come arrivare in fiera:COME ARRIVARE
Vogliate prendere nota che da quest'anno l'ingresso alla fiera NON ? gratuito:
COSTO D?INGRESSO in Euro :

  • per un giorno ? 20,00
  • per due giorni ? 35,00
  • per tre giorni ? 45,00

Tuttavia coloro che si pre-registreranno ENTRO e NON OLTRE il 20 OTTOBRE, potranno entrare GRATUITAMENTE, invitiamo pertanto tutti coloro che pensano di venire in fiera di effettuare la pre-registrazione utilizzando il seguente link (salvo che non siate gi? in possesso di un pass visitatore inviatoVi nel mese di settembre dall'organizzatore della Fiera):

INGRESSO GRATUITO

N.B. la pre-registrazione deve essere effettuata per ogni persona che partecipa alla fiera.

PER I SOCI: ? disponibile un ALBERGO CONVENZIONATO AIFIL (scadenza prenotazioni 15 ottobre p.v.) ? per informazioni contattare la Segreteria Nazionale

PERCHE' VENIRCI A TROVARE IN FIERA - GLI APPUNTAMENTI
  • venerd? 10 novembre dalle 16:15 alle 17:15 - Seminario Tecnico AIFIL "Apparecchi di insegna luminosa - sicurezza, affidabilit? e prestazioni".
    Solo ai soci che parteciperanno al seminario verranno consegnate gratuitamente 100 copie della nuova brochure-campagna informativa "INSEGNA SICURA" - una 'miniguida' rivolta al cliente che voglia acquistare o sostituire un'insegna e che ciascun socio pu? personalizzare con i propri dati.
  • dal 9 all'11 novembre presso il nostro stand - l'E26 (pad. 1) tutti potranno acquistare/ritirare il "Manuale dell'Insegna, il Manuale che insegna l'insegna"
  • dal 9 all'11 novembre alle ore 13:00 potrete votare le insegne della Mostra Grafica che saranno esposte presso lo stand
  • sabato 11 novembre alle ore 14:00 presso lo Stand AIFIL potrete assistere alla premiazione dell'Insegna pi? bella a cui seguir? un piccolo rinfresco .




CONTINUA AD ALGHERO IL SUCCESSO DEL SEMINARIO TECNICO ITINERANTE DELL?AREA 5

Data: 10/10/2006

Il 15 e 16 settembre presso le sale del Club Rina Hotel di Alghero (SS) si ? svolto il Seminario Tecnico teorico/pratico tenuto dal prof. ing. Massimo Peirone e organizzato dal Consiglio dell?Area 5. E? stato registrato un ottimo riscontro di partecipanti all?importante evento: 7 aziende socie della Regione e 4 aziende non socie, per un totale di 27 partecipanti. Oltre al Seminario tenuto con la consueta professionalit? dall?ing. Peirone, i partecipanti hanno potuto discutere dei problemi che attanagliano la Regione e delle soluzioni che AIFIL sta intraprendendo per cercare un dialogo con le amministrazioni. Prima della chiusura dei lavori, la consueta estrazione dei bonus ha questa volta scelto tra i soci Giovanni Soro della Nuova Neon di Sassari e tra i non soci Piero Angelo Murru della Luxor Insegne di Siamaggiore (OR). Sul prossimo numero della rivista Neon l?articolo di approfondimento.




AREA 5: A ROMA ? SEMINARIO SULLE RISORSE UMANE

Data: 2/10/2006

Si terr? a Roma nelle due giornate di venerd? 13 e sabato 14 ottobre presso la CNA di Roma che ringraziamo per l'ospitalit?, il seminario ?ORGANIZZAZIONE E GESTIONE DELLE RISORSE UMANE?.

La docente, Grazia Strisciulli, ci presenta il seminario:

?Gestire efficacemente il personale ? il presupposto dell?impresa, di tutte le imprese grandi o piccole che siano.
L?impresa ? infatti un insieme di beni e servizi organizzati dall?imprenditore per il raggiungimento di un obiettivo che ? l?utile. Ma organizzare e gestire il fattore produttivo umano ? certamente pi? complicato che gestire le materie prime.
L?artigiano organizza e gestisce queste ultime profondendo prevalentemente le proprie capacit? ed abilit? personali nell?azienda. I problemi sorgono nel passaggio dalla bottega all?impresa ove alla prevalenza del lavoro proprio si sostituisce quella dei collaboratori. L?artigiano avverte il disagio del necessario trasferimento delle sue conoscenze, delle sue capacit? ed abilit? ad altri e della conseguente gestione: tanto che spesso preferisce far lui piuttosto che delegare.
Cos? che solo la paziente osservazione dei collaboratori pi? ostinati (o pi? spesso dei figli) fa si che i suoi obiettivi vengano condivisi e che l?azienda si evolva in senso pi? manageriale. A meno che l?imprenditore-artigiano non si faccia ?leader? di un gruppo, di un insieme organizzato di persone che comunicano tra di loro e che vengano ?comunicati? in maniera direttiva e motivante affinch? realizzino gli obiettivi aziendali.
Capire, comprendere, motivare, dirigere, gestire sono gli assiomi della comunicazione aziendale che verranno esaminati nel corso del seminario.?


Il programma dei due giorni di seminario prevede oltre agli interventi del Consiglio Territoriale dell?Area 5 e all?estrazione dei bonus tra i partecipanti, all?approfondimento dell?argomento spaziando sui seguenti punti:
Seminario ?ORGANIZZAZIONE E GESTIONE DELLE RISORSE UMANE?
- I presupposti della comunicazione aziendale.
- La dinamica del processo comunicativo e i ruoli.
- La comunicazione verbale e non verbale.
- La caduta della comunicazione e il conflitto.
- La comunicazione efficace.
- La motivazione e il comportamento.
- Gli stati dell?io e l?analisi transazionale.
- La definizione di leadership.
Molto spazio sar? dedicato al dibattito e al confronto tra i presenti.

Si ricorda che l?attestato di partecipazione, che sar? rilasciato al termine del seminario, ? un documento importante ai fini dell?ottemperanza al Decreto Legislativo n? 626.
Il decreto legislativo 19 settembre 1994, n. 626 e successive modificazioni ed integrazioni all'art. 22, pone in capo al datore di lavoro l'obbligo di impartire una formazione sufficiente ed adeguata in materia di sicurezza e di salute, con particolare riferimento al proprio posto di lavoro ed alle proprie mansioni.
La formazione deve essere programmata e oggetto di aggiornamenti periodici, inoltre deve essere documentata. In particolare la formazione deve avvenire in occasione del cambio di mansione, dell'introduzione di nuove apparecchiature o nuove tecnologie e in occasione dell'introduzione di nuove normative cogenti.
Il seminario formativo di AIFIL assolve agli obblighi formativi imposti dalla legislazione vigente.
Qui di seguito il link con il programma e la scheda d'iscrizione.


IL PROGRAMMA